Una delle principali domande degli utenti interessati al mondo del gpl è: qual’è il costo di un impianto gpl?

Un argomento fondamentale anche per capire in quanto tempo può essere ammortizzata una conversione a gpl della propria auto. Il prezzo di un impianto a gas è variabile, in funzione di alcuni fattori da considerare:

  • Tiplogia di impianto scelto
  • Caratteristiche dell’autovettura (iniezione, carburatori, numero di cilindri, cilindrata, ecc.)
  • Tipologia di serbatoio scelto e relativa dimensione

Generalmente si parte con prezzi che variano da 600-800 euro per impianti tradizionali (sistema con miscelatore) da installare su auto a carburatori, fino ad arrivare a 1.500-2.000 euro per impianti gpl di ultima generazione (impianti ad iniezione sequenziale liquida o gassosa), maggiormente adatti ad autovetture di nuova generazione, tecnologicamente più avanzati dei primi. La differenza di prezzo tra le varie tipologie di impianti è dovuta sicuramente alla scelta della tecnologia più attuale o meno, ma anche ai tempi di manodopera necessari all’installazione dell’impianto, che varia in base al tipo di sistema ed alla propria autovettura.

Durante la scelta, per effettuare una valutazione senza “sorprese” quando si pianifica l’acquisto, è importante tenere in considerazione tutti i costi relativi alla conversione della propria auto a gpl, calcolando anche i costi “accessori” che possono influenzare il prezzo, assicurandosi che siano presenti nel preventivo:

  • il prezzo per l’installazione dell’indicatore di livello (generalmente intorno ai 50 euro)
  • il prezzo per il collaudo, fondamentale e obbligatorio per legge (variabile da 80 a 120 euro)

E’ inoltre sempre bene informarsi su quelli che saranno i periodici dell’impianto, previsti dal costruttore dello stesso. I prezzi indicati nella presente pagina non tengono naturalmente conto di eventuali incentivi statali, regionali o provinciali legati all’installazione di nuovi impianti gpl.

Costi di manutenzione

Dopo 10 anni dall’immatricolazione, o dall’installazione post-vendita, la normativa prevede la sostituzione obbligatoria del serbatoio. Questa procedura costa, in base al tipo di serbatoio e alla manodopera, dai 500 ai 1000 euro e prevede anche il collaudo presso l’Ispettorato della Motorizzazione. La sostituzione è più complicata in caso di vetture originariamente omologate bi-fuel all’origine, in quanto è necessario acquistare rigorosamente ricambi originali, dal costo solitamente più elevato rispetto alla componentistica after-market.

Abbassare il prezzo dell’impianto Gpl: i contributi

Grazie all’iniziativa ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto), attraverso la Convenzione fra Comuni, sono disponibili diversi contributi per l’installazione di un impianto Gpl sulla propria auto, che permettono un risparmio fino a 650 euro per autovetture private e fino a 1000 euro su veicoli commerciali.